Risultati della ricerca

Roma, Torpignattara – Via Giuseppe Cei

€ 105.000
via giuseppe cei 9, ,
aggiungi ai preferiti
In Vendita

Roma, Torpignattara – Via Giuseppe Cei appartamento posto al quinto piano attico composto da: camera, cucina e servizio. Completa la proprietà un terrazzo di circa 35 mq. Buone condizioni interne ed esterne. Stabile non dotato di ascensore. Ogni piano dello stesso è collegato da un’unica rampa di scale. Esposizione esterna a sud-ovest.

I confini della zona urbanistica racchiudono tutta l’area del Pigneto, nei limiti della ferrovia Roma-Sulmona-Pescara a nord, quindi via di Portonaccio, via di Acqua Bullicante, via Teano, via Cori, via Norma, via Terracina, via Minturno, via Labico, via Policastro e di nuovo via di Acqua Bullicante a est, via Casilina a sud, quindi il tratto della FL4 fino al ponte sul viale dello Scalo San Lorenzo a ricongiungersi con la ferrovia Roma-Sulmona-Pescara.
La zona confina:
a nord con le zone urbanistiche di Verano e Casal Bertone
a est con le zone urbanistiche di Gordiani e Casilino
a sud con la zona urbanistica di Quadraro
a ovest con le zone urbanistiche di Tuscolano Sud e Tuscolano Nord
Storicamente l’area risulta composta da 3 microaree:
Tor Pignattara da via Casilina a via degli Angeli, confinando a sud con via dell’Aeroporto di Centocelle e a nord con via Casilina bivio via Galeazzo Alessi.
Secondo alcuni studiosi, il “Campo Marzio”, terreno riservato agli equites singulares – milizia imperiale inferiore di grado solo ai pretoriani – si estendeva nella zona sud orientale della città. L’area su cui oggi sorge il quartiere di Tor Pignattara insiste su una più ampia regione suburbana di età imperiale denominata “Villa dei Flavi Cristiani” . In questo fondo, chiamato anche Fundus Laurentus, si estendeva la villa Ad Duas Lauros, Ai Due Allori, per la presenza forse di due alberi di alloro all’entrata o di una decorazione con doppio lauro.
Tratto dell’Acquedotto alessandrino, nei pressi della via omonima
Il toponimo, lo si deve allo scrittore latino cristiano Tertulliano (150 – 220) che, nel ricordare i sediziosi, certamente non cristiani, che avevano congiurato contro l’imperatore si rivolge ai pagani con una domanda: «Inter duas lauros obsident Caesarem?» (“presso i due allori tendono l’agguato all’Imperatore?”).
La località comprendeva, oltre la residenza imperiale, anche le ville, i castra (accampamenti militari), aree di esercitazione e zone cimiteriali. Fedeli all’Imperatore Massenzio, gli equites singulares e con essi tutta l’area del Campo Marzio compresa la villa Ad Duas Lauros subirono la distruzione per mano dell’Imperatore Costantino, che scelse di costruire qui una basilica cristiana e il mausoleo per sè e per la madre Elena. La tradizione cimiteriale sopravvisse alla morte dell’imperatore Costantino e dell’imperatrice Elena, testimoniata dalla presenza della catacombe dei Santi Marcellino e Pietro.
Va infine ricordato che, in questa località venne assassinato l’imperatore Valentiniano III nel marzo del 455, mentre era impegnato in esercizi di tiro con l’arco nella piazza d’armi della sua residenza ad duas lauros[4].
Lo sviluppo edilizio dall’inizio del Novecento alla seconda guerra mondiale
Nell’odierna piazza della Marranella, la presenza di un’antica fontana adibita all’abbeveraggio dei cavalli, agli inizi del Novecento indicava la presenza di un’antica stazione di posta. Il fosso della Marranella, che da via dell’Almone scorreva fino a sfociare nell’Aniene nella zona di Ponte Mammolo, attraversava l’area da via Tuscolana alla via Casilina, fino a formare un ampio stagno nell’odierna e omonima piazza. La copertura del fiume, avvenuta alla metà degli anni Venti, diede impulso all’edificazione della zona. La strada di congiunzione fra le due consolari, l’antica Strada di Porta Furba, venne denominata via di Tor Pignattara (1926)[5]. L’odonimia delle vie trasversali è riconducibile a due tipologie: sul lato destro a «ideatori e costruttori di fortificazioni e di opere militari in genere»[6]; sul lato sinistro si estendono le vie i cui nomi ricordano «eroici aviatori italiani»[7].
Con il riconoscimento dell’area di pertinenza comunale, il quartiere vedeva l’apertura dei primi servizi. Alla linea tranviaria a binario unico del 1916, che dalla stazione Termini giungeva a Tor Pignattara lungo la via Casilina ed entrava nel quartiere per via Amedeo Cencelli – al Giro dell’Anello, si aggiungeva l’apertura del cinema Due Allori, l’anno successivo e, nel 1928, l’attivazione della Condotta Sanitaria Casilina, in via della Marranella. L’anno successivo venne inaugurata la scuola elementare Alfredo Oriani su via Gino dall’Oro (l’attuale liceo ginnasio Immanuel Kant . Ma la posizione piuttosto marginale dell’edificio rispetto al quartiere, costrinse presto l’amministrazione ad avviare i lavori per la costruzione di un nuovo complesso scolastico in via dell’Acqua Bullicante, inaugurato nel 1938: la scuola elementare Luigi Michelazzi (l’attuale scuola elementare Carlo Pisacane. Sempre nello stesso anno veniva inaugurato il cinema Impero, in via dell’Acqua Bullicante, su progetto di Mario Messina.
L’aumento della popolazione, che nel 1930 contava già 30.000 persone residenti, ebbe come conseguenza uno sviluppo edilizio repentino, nato dall’esigenza di dare in affitto abitazioni a famiglie generalmente immigrate di recente o in cerca di canoni di locazione più miti dei rioni. Per questa ragione, già agli inizi del Novecento, Tor Pignattara è uno degli esempi italiani più interessanti di sviluppo edilizio per “autopromozione”, ovvero per l’iniziativa di privati, uniti in piccole imprese, in consorzi o agenti autonomamente. Le case, a uno o due piani, con copertura a terrazzo per permettere l’innalzamento di piano negli anni successivi, sono espressione di un’edilizia spontanea, della quale usufruisce un proletariato urbano impiegato nei servizi e nel commercio e una piccola borghesia che non ha trovato spazio nel movimento delle cooperative.

indirizzo: via giuseppe cei 9
Città:
Stato:
CAP: 00177
Paese: Italy
ID immobile: 65438
Prezzo: € 105.000
Dimensioni Immobile: 35 m2
Locali: 1
Servizi: 1
Anno Costruzione: 1960
Piano Immobile: 5
Totale Piani: 5
Classe Epi: g
Kwh/mq Annuo: 175
Spese Condominiali (€): 35
Terrazzo
Da ristrutturare

Sei interessato a questo immobile? Lascia una richiesta all'Agenzia


Dettagli Agenzia

Ag. Acqua Bullicante

Via di Acqua Bullicante, 239AB ROMA

Contattaci

Confronta immobili

Annunci Correlati

In Vendita

Roma, Magliana – Via Foiano della Chiana

31 105 m2
Roma, Magliana – Via Foiano della Chiana, proponiamo la vendita di un appartamento posto ...
Roma, Magliana – Via Foiano della Chiana, proponiamo la vendita di un appartamento posto al secondo piano di una palazzina ...
€ 229.000
In Vendita

Roma, Selva Candida – Via di Selva Candida

21 50 m2
Roma, Selva Candida – Via di Selva Candida, all’interno di un comprensorio di piu ...
Roma, Selva Candida – Via di Selva Candida, all’interno di un comprensorio di piu palazzine di recente costruzione, proponiamo la ...
€ 139.000
In Vendita

Roma, Eur – Viale Cesare Pavese

52 130 m2
Roma, Eur – Viale Cesare Pavese. La Quadrifoglio Immobiliare di Piazza dei Re di ...
Roma, Eur – Viale Cesare Pavese. La Quadrifoglio Immobiliare di Piazza dei Re di Roma propone, in comprensorio esclusivo circondato ...
€ 429.000
  • Trova la tua casa

    Altre opzioni di ricerca
  • Cattura il QR Code dell'immobile