Risultati della ricerca

Le vostre domande – Ottobre 2019

Pubblicato da quadrifoglio on 12 ottobre 2019
| 0

Quadrifoglio Immobiliare risponde

D. Eventuali ritardi dei pagamenti condominiali, da parte di alcuni condomini, possono essere affissi in bacheca condominiale per portarli a conoscenza di tutti i condomini?

R. No, anche se le morosità possono essere comunicati agli altri condomini e nel contempo possono essere oggetto di consegna e discussione in assemblea regolarmente convocata.

D. E’ possibile impugnare il regolamento di condominio che attualmente regola l’amministrazione del condominio dove abito, in quanto per molti di noi condomini riteniamo che ci sono diverse regole anacronistiche.

R. Si, si può fare davanti all’autorità giudiziaria, dopo aver predisposto un nuovo regolamento approvato all’unanimità di tutti i condomini.

D. La terrazza ad uso esclusivo di un solo condomino, in caso di necessaria riparazione (infiltrazioni d’acqua al piano sottostante) a chi spetta l’onere?

R. Una recente sentenza di Cassazione Sent.III n°18164 del 25/08/2014 ha previsto che tale riparazione sia disciplinata ai sensi dell’articolo 1126 Codice Civile come fosse lastrico solare, pertanto le spese per la riparazione e di ricostruzione sono a carico di tutti i condomini in corrispondenza al terrazzo in questione inquanto viene considerato la funzione del terrazzo come “tetto” del fabbricato.

D. Sono proprietario di un immobile in un condominio di circa 190 mq. Mi farebbe comodo poterlo dividere in due appartamenti che tecnicamente mi è stato comunicato da un tecnico è possibile farlo. Devo chiedere il permesso al condominio?

R. No, Lei può effettuare la suddivisione in due unità immobiliari in rispetto della legge e sempre che, non comporti un danno per gli altri condomini.(Sentenza Cassazione del 24/06/2016 n°13184).

D. Un Condomino, considerato alcune spese straordinarie e non più rinviabili da affrontare, propone di affittare un lato del palazzo (cieco) per un tabellone pubblicitario. E’ conveniente? E quali permessi e/o autorizzazioni si devono richiedere?

R. A Roma per un cartellone pubblicitario di 6 metri per 3, i canoni medi sono tra i €4.000,00 e €5.000,00 mese. Tenendo conto che di queste dimensioni in una facciata potrebbero essere installati almeno sei, il ricavo potrebbe essere mediamente di ca. €30.000,00 mese. Stessa cosa per un unico cartellone. Va richiesta l’autorizzazione a tutti i condomini riuniti in assemblea all’assemblea è necessità della maggioranza dei condomini che regola le parti comuni. Inoltre si dovranno ottenere tutti i permessi di legge al Comune.

a cura di Filippo Crocè

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.